Yin yoga alla parete

31.05.2021

Lo yoga svolto con il supporto della parete è un'utilissima alternativa per non affaticare il corpo e ottenere benefici. 

Ricorda: se senti qualsiasi tipo di dolore nell'assumere la posizione, fermati, prova ad agevolarla con i suggerimenti proposti, se il dolore persiste, abbandona la posizione.

Nota: se avete lesioni che coinvolgono le aree interessate nell'esericizo fate molta attenzione e consultate lo specialista prima di svolgere l'esercizio.

La posizione in sintesi

1. Sedersi con il corpo e il bacino di fianco alla parete

2. Sdraiarsi avendo cura di mantenere il bacino il più possibile attaccato alla parete.

3. Stendere le gambe alla parete in modo che aderiscano al muro e si appoggino ad esso e aprire le braccia lateralmente con le mani a terra. Se fate fatica, tenetele lungo i fianchi o sulla pancia.

4. Piegare le gambe unendo la pianta dei piedi fino a dove arriviamo, non serve scendere molto, ciò che conta è che i piedi, il più possibile uniti, appoggino lateralmente alla parete.

5. La forza di gravità lavorerà per voi, sciogliete le tensioni, delle gambe, lasciate che facciano ciò che devono.

6. Rimanete in posizione un paio di minuti, dopo di che, postate le gambe al petto e sdraiatevi di lato, piano piano tornate seduti.

.

  Per qualsiasi chiarimento o dubbio contattami